Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /membri/pokestudio/arcticbay/Sources/Load.php(225) : runtime-created function on line 3

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /membri/pokestudio/arcticbay/Sources/Load.php(225) : runtime-created function on line 3
Stampa la Pagina - the social network

Arctic Bay

No Pokés => Cinema & TV => Topic iniziato da: IRDG su Novembre 15, 2010, 19:12:11



Titolo: the social network
Post di: IRDG su Novembre 15, 2010, 19:12:11
dopo il topic sul browser (http://pokestudio.altervista.org/arcticbay/index.php/topic,12332.0.html) anche quello sul film, dato che sembro essere l'unico a trovare nuovi argomenti qui dentro (oltre a non essere stranamente acido/lunatico come altri troll utenti)

chi l'ha visto cosa ne pensa?

il personaggio di mark (l'attore che lo interpreta se non mi sbaglio è lo stesso di "arrested development - ti presento i miei", non ho voglia di controllare su imdb) è dipinto come un genio e su questo non ci sono interpretazioni alternative o rivisitazioni. è anche cinico, almeno per buona parte del film, ma si redime alla fine come da buon happy ending hollywoodiano.

la maggior parte dei protagonisti sono universitari alle prime armi... quindi ancora "bamboccioni", e questo traspare molto in tutto il film (feste, litigi, prestiti, ecc).

una storia assurda che non poteva che essere ispirata alla realtà (è stato fatto anche il libro). anche se di vero probabilmente c'è circa il 50%...


Titolo: Re: the social network
Post di: A.S.D. su Novembre 15, 2010, 21:01:09
mi sa di supercagata

non si capisce se ti sia piaciuto o meno


Titolo: Re: the social network
Post di: IRDG su Novembre 15, 2010, 23:21:41
se ne parlo allora faccio pubblicità gratuita, che mi sia piaciuto oppure no se mai lo andrai a vedere/scaricare dipende dalla curiosità che si genera in te


Titolo: Re: the social network
Post di: A.S.D. su Novembre 15, 2010, 23:41:16
non ho capito niente


Titolo: Re: the social network
Post di: Mr.Pkmn su Novembre 15, 2010, 23:53:50
non ho capito niente
irdg fa pubblicità al film


Titolo: Re: the social network
Post di: IRDG su Novembre 16, 2010, 00:10:59
non ho capito niente

un post per dire mi piace (come si usa su fb, ndr) non serve a niente

introdurre un argomento suscita curiosità e ti spinge a voler vedere il film indipendentemente dal fatto che mi sia piaciuto o meno


Titolo: Re: the social network
Post di: CtW su Novembre 16, 2010, 00:13:18
è carino

a parte

(http://turbo.inquisitr.com/wp-content/2009/10/justin_timberlake.jpg)
che non c'entra un cazzo con
(http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/4/49/Sean_Parker.jpg/200px-Sean_Parker.jpg)


Titolo: Re: the social network
Post di: IRDG su Novembre 17, 2010, 23:29:11
non che timberlake sia proprio questo gran figo (comunque l'hanno truccato strabene nel film perché sembrava avere anche la testa più grossa)

come mi fanno giustamente notare dalla regia, "happy ending" è uno spoiler... ma è anche ingiusto definirlo ending, happy o tantomeno spoiler. prima di tutto perché la storia è ancora aperta, ed è sotto gli occhi di tutti: il sito di facebook. in secondo luogo, di happy ending hollywoodiano c'è solo il redimersi del protagonista cinico, oltre al sogno americano divenuto realtà. poco niente, insomma. il resto (amicizie e relazioni del protagonista) viene lasciato all'immaginazione dello spettatore. in conclusione, il film (così come tutta la storia di fb) sono un interessante specchio della società moderna.


Titolo: Re: the social network
Post di: Mr.Pkmn su Novembre 17, 2010, 23:36:11
un'interessante pubblicità al sito semmai

ma non credo ne abbia realmente bisogno


Titolo: Re: the social network
Post di: XxTDSxX su Dicembre 12, 2010, 00:07:01
1 mortorio di 2 ore


Titolo: Re: the social network
Post di: A.S.D. su Febbraio 06, 2012, 21:42:54
mi sa di supercagata

noon è male invece


Titolo: Re: the social network
Post di: IRDG su Febbraio 06, 2012, 22:07:40
1 mortorio di 2 ore

sì lol effettivamente aveva ragione