Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /membri/pokestudio/arcticbay/Sources/Load.php(225) : runtime-created function on line 3
La fan fiction di gruppo
Arctic Bay
News: Pokestudio Server chiude. [LINK]
   
*
Benvenuto, Visitatore. Per favore, effettua il login o registrati. Ottobre 20, 2020, 13:31:39


Login con username, password e lunghezza della sessione


Caricamento Shoutbox...
Colore:   
Pagine: 1 2 [3]  Tutte   Vai Giù
  Stampa  
Autore Topic: La fan fiction di gruppo  (Letto 4759 volte)
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Seymour
Builder d'Élite
Élite Trainer
*
Offline Offline

Sesso: Maschile
Posts: 1686


8)


Guarda Profilo Email
« Risposta #30 il: Maggio 12, 2007, 17:10:29 »

Tutti si girarono verso Fra. "Che figata, un Suicune Shiny! Mica è..."
"No, purtroppo. Vi ho già detto che gli originali sono ormai ridotti a Pokémon Ombra, rinchiusi nel laboratorio degli Unborn, nascosto negli oceani e a prova di esplosione atomica."
"Uhm... Quindi dovremmo andare nell' oceano, eh?", disse Bekins.
"Già. A 666 metri sotto il livelo del mare, circa.". Seymour demoralizzò il gruppo. Fra, invece, era pimpante: Aveva preso un Suicune Shiny, con una possibilità su 8192 di trovarlo, sebbene il grande numero di specie che corrono sul continente. E credeva che con Icecrown sarebbe potuto arrivare al fondo dell' oceano. Provo in un laghetto... Ma con scarsi risultati.
"Fatto un bel bagno, eh?" disse Umbreon ridacchiando.
"Bagno? BAGNO!" Yuki, esultando, si tuffò direttamente nel lago senza pensare ad altro.
"Ehm... Dobbiamo partire, ragazzi." dissero gli altri in coro.
"Partire? E io cosa sto facendo, secondo te?" sbraitò Fra, mentre Icecrown scuoteva la bagnata chioma.
*Shuooosh*
Bekins aveva liberato Salamence, e ci era salito in groppa.
"Ok, Salamence. Perlustriamo il territorio. Sento che il Cheap Team è in agguato."
"Bene. Fra, dividiamoci e perlustriamo il territorio circostante."
*Shuooosh*
"Vieni, Arctica."
"Andiamo, Salamence!" gridò Umbreon al dragone che si librava in cielo, entusiasta della recente acquisizione delle ali.
Dopo poco...
"Ragazzi, aiuto!". Era una voce femminile.
Tutti corsero al lago. C'era Yuki, attaccata da una recluta del Cheap Team. Sembrava una ragazza molto snob, con i capelli viola lunghissimi.
"Ok, non facciamocela sfuggire!", gridò Bekins dall' alto.
I due Suicune, come coordinati, eseguirono una manovra a tenaglia sulla recluta.
"Arctica, Raggiaurora." "Icecrown, Mulinello."
La ragazza si vide intrappolata in una prigione di acqua congelata.
Bekins e Umbreon, intanto, sparavano Dragospiri dall' alto, paralizzando la vittima.
Dopo la schiacciante riuscita del piano, la recluta fu presa e legata.
"Avanti, dicci dov'è il tuo covo!" le disse Seymour in modo aggressivo.
"Tu... Tu, sporco traditore dei miei superiori!"
"Zitta, Jessie. So che il vostro covo non è più dove dovrebbe essere, so che l' Hax Team sta tentando invano di trovare il vostro capo..."
"No, maledizione! Vai, Arbok!". Nono stante le corde, Jessie riuscì a lanciare una Poké Ball.
*Shuooosh*
"Vai, mordi quel traditore!"
"Arctica, Reflect.". Una barriera lucente copri il felino acquatico e il suo padrone, facendo sbattere il serpente gigante.
"Swampert, Earthquake!"
Un terremoto si estese per una piccola area, facendo volare tutto il gruppo, e lasciando Arbok tramortito.
"Oh, ehm... Scusate, che sbadato!" disse Sven correndo verso il gruppo. "Rieccovi, finalmente."
"Oh, no, la recluta è scappata!" avvisò Mr. Pkmn uscendo da un ristorante con un panino morso per metà in mano.
"Ecco dov'eri finito... Raggiungiamo la recluta, ragazzi!" Incitò Fra.
E due scie bianche e due dragoni iniziarono ad avanzare rapidamente, ancora una volta.


To Be Continued.



~~~~~~~~~~~

[Fra, innanzitutto ho organizzato questa storia per dare la possibilità a tutti di avere i leggendari. E il tuo Suicune non è l' originale, mi dispiace. Prova a leggere il post di prima.
Citazione
Gli hanno oscurato il cuore, facendoli diventare macchine da guerra. Questo processo è stato effettuato però soltanto con i veri Pokémon leggendari, la cui forza è ormai nelle loro mani.

E' stato approvato anche da Umbreon, mette tutti allo stesso livello, evita i conflitti, aggiunge dei cattivi fighissimi alla storia. E credo che vada bene, sinceramente.]
Loggato

Aquila 1
New Entry
*
Offline Offline

Sesso: Maschile
Posts: 17


Sono negato con i segreti


Guarda Profilo
« Risposta #31 il: Maggio 12, 2007, 17:25:38 »

Dopo essersi opportunamente riposato e dopo aver mangiato, il gruppo uscì un momento dalla città ad allenarsi per non perdere il ritmo.
Umbreon, che per seguire il suo pesante addestramento stava cercando i luoghi più impraticabili, era ormai salito su una montagna da cui si poteva scorgere tutto il paesaggio per almeno due o tre miglia.
Stava per sganciare dalla scomoda cintura le pokéball, quando un ombra si stagliò nel cielo e un immisurabile polverone la seguiva, quasi a mo’ di servo, ma Umbreon capì subito che non era così:
miriadi di raggi dall’apparenza molto freddi si stagliavano continuamente in aria fino a coprire il Sole, e uno di quelli andò a colpire quella che poteva sembrare un’ala della figura, che barcollò per qualche secondo e poi cadde a  pochi metri da Umbreon, il quale non ci mise molto a riconoscere la, fino ad allora, misteriosa figura:
un flygon, di piccola statura, abbastanza magro e agile, in groppa, un ragazzo, non più di dodic’anni, impressionabilmente somigliante al pokémon, capelli biondi.
Ad un tratto si alzò, con aria preoccupata e impaurita in un misto di timore e rabbia ed iniziò ad urlare, evidentemente dolorante, con varie ferite, aggrappandosi alla maglia di Umbreon:
???:“SCAPPATE! AVVISA I TUOI AMICI, AVVISA TUTTI! STANNO ARRIVANDO!”
Umbra:"Cosa? Chi sei? Chi arriva?"
???:"Sono Aquila 1,MA PRESTO! GLI UNBORN, SONO QUI A SONO CENTINAIA, A MIGLIAIA, PRESTOOooo…!"
                                                                    [TO BE CONTINUED]
Loggato


SVEN
Expert Trainer
*
Offline Offline

Sesso: Maschile
Posts: 471


...


Guarda Profilo Email
« Risposta #32 il: Maggio 12, 2007, 18:52:45 »

“Cooosa? Scappare? Allora non conosci Umbreon!” Disse Sven.
Sven si era allontanato dal gruppo per allenarsi da solo, ma ora si trovava nei guai, e lui li odiava i guai.
“Mandiamo qualche pokemon volante a chiamare rinforzi no?” Esclamò Umbreon
”No! NEMMENO SE SIETE IN CENTO CE LA FARETE, urlò disperato Aquila 1.
“E che facciamo stiamo qui a guardare? Intanto rallentiamoli con delle frane“ disse rapidamente Sven.
“Vai Stracoso! Vai Swampert usate frana”, ordinò Sven e in un lampo i due pokemon frantumarono le rocce della montagna e le scagliarono formando un muro che sembrava solido.
E così i tre allenatori si misero a correre nel tentativodi avvisare il resto del gruppo ma il muro di roccia si ruppe con un colpo tremendo.
Davanti a loro c’era un Lugia che non pareva molto amichevole ed ormai anche gli Unborn erano vicini…
“Che facciamo ora?” Disse Aquila1.
“Si combatte”, esclamò Umbreon…

CONTINUE?  INSERT COIN
« Ultima modifica: Maggio 12, 2007, 18:54:46 da SVEN » Loggato


T0p0 G1G10 1337
Builder d'Élite
Élite Trainer
*
Offline Offline

Posts: 1962


ma cosa mi dici mmaai??


Guarda Profilo
« Risposta #33 il: Maggio 12, 2007, 19:34:21 »

Bekins volava alto perlustrando la zona in groppa all'enorme Salamence, pensando...il suo Suicune...lo aveva trovato malaticcio vicino ad un lago e si era preso cura di lui nonostante la riluttanza del pokemon...aveva impiegato un'ora per catturarlo...ed era un clone? Le possibilità che non lo fosse erano pochissime...in ogni caso clone o non clone era un pokemon della sua squadra e mai Bekins lo avrebbe considerato in qualche modo inferiore agli altri. Tutta la squadra è importante, nessuno meno degli altri e anzi Suicune era quello più resistente di tutti.
Bekins si guardò in torno...Fra era in terra tutto sudato che accarezzava il suo meraviglioso Suicune shiny, insieme a tutti gli altri invidiosi...ma...mancava Umbreon...e Sven. Bekins guardò meglio...li vide dall'alto, erano su una montagnetta, evidentemente si stavano allenando isolati, ma poi sentì un urlo, si voltò e sgranò gli occhi. Una enorme macchia nera si spostava nella foresta, e non era uniforme. Uomini, sembravano più di mille, ad occhio. Si dirigevano verso Umbreon. Successe tutto in un istante: Bekins si voltò verso il gruppo e urlò: Pericolo!!, dopodichè si rivolto, estrasse agilmente tutte e cinque le altre pokeball e si lanciò con il suo fido Salamence verso Umbreon e Sven, e alla sua vista, tutti gli uomini si bloccarono ed alzarono la testa: erano magri, avevano uno sguardo penetrante, ma parevano lo stesso spaventati. Non è facile mantenere il controllo con un Salamence sopra la propria testa pronto a sputare fuoco. Ad un certo punto vi fu un enorme lampo di luce argentea e dalla pokeball degli uomini apparvono numerosi pokemon, una grande quantità di Blastoise, Raikou e Deoxys. Una goccia di sudore attraversò il volto di bekins mentre una voce si imponeva sulle altre urlando: <<Pronti...Caricare...Fuoco!!>>
Tantissimi getti di energia derivante da vari elementi: fuoco, acqua, elettricità, fiammate, getti d'acqua enormi, tuoni, lampi, fulmini e tutti si dirigevano verso Bekins e il suo Salamence che non poteva altro che assistere, incapace quasi di muoversi. Ma poco dopo richiuse immediatamente la bocca spalancata e si fece serio, <<Puoi farcela>> disse al suo Salamence, che ruggì con tutta la sua forza.
Colpi arrivarono da tutte le parti, Salamence soffriva, ma era ancora intero.
<<FuocoBomba!! Ora!! Ma non colpire gli alberi!>>
Un'enorme palla di fuoco si formò nelle fauci dell'enorme Salamence e cresceva sempre più, sempre più, dopodichè si divise in parti diverse e andò a colpire alcuni dei pokemon degli allenatori. L'attacco mise ko due Deoxys ed alcuni Skarmory, ma Salamence era stremato, aveva perso molte delle energie nell'attacco e nel subire gli attacchi. Nel frattempo il resto del gruppo era vicino, ma Bekins capi che i nemici erano troppi e non volle coinvolgere i suoi amici. Si voltò verso i nemici e sorrise, dopodichè si appiattì sul suo pokemon e gli ordinò di volare il più velocemente possibile in avanti, lontano da tutti. Mentre volava a velocità supersonica Salamence ruggiva in modo provocatorio per attirare i nemici che invece parevano averlo lasciato perdere. Bekins capì che non aveva scelta, non poteva abbandonare i suoi amici, nè loro avrebbero potuto scappare da un simile esercito. Salamence si voltò di scatto, emise un enorme ruggito e scagliò fiamme in ogni direzione. La battaglia era cominciata.
« Ultima modifica: Maggio 12, 2007, 19:36:42 da Bekins » Loggato
Seymour
Builder d'Élite
Élite Trainer
*
Offline Offline

Sesso: Maschile
Posts: 1686


8)


Guarda Profilo Email
« Risposta #34 il: Maggio 12, 2007, 20:46:02 »

Non si contava più ormai il numero di mantelli neri e volti bianchi  circondati da Raikou, Lugia, Mewtwo e tantissimi altri Pokémon che normalmente non si troverebbero neanche a pagarli. Non si contava più il numero di fulmini, fiammate e raggi ghiacciati che invadevano l' area di battaglia. Fortunatamente lì vicino c'era quel magnifico laghetto. Ma non c'era tempo per questi pensieri. BIsognava concentrarsi, bisognava attaccare. Bisognava combattere.
"Forza ragazzi! Ce la possiamo fare! Fra, Sven, aiutatemi a difendere i nostri compagni, i nostri Pokémon sono molto resistenti. Credo che Umbreon e Bekins ce la facciano con l' attacco. Fra, grazie a Tyranitar potremo dar loro un attacco permanente... Gli altri attacchino con tutte le loro forze, è la cosa migliore. All' attacco!"
"Da quando ti metti a fare lo stratega, Seymour?"
"Solo in pochissimi episodi, lasciatemelo fare. Comunque sono dettagli ampiamente trascurabili, e noi non abbiamo tempo."
"Arctica, Riflesso!"
"Icecrown, Calmamente!"
"Swampert, Cascata!"
Una cascata di acqua, forte di essere resistente grazie al riflesso, bloccò i nemici arrembanti, facendoli rimanere in un' acqua che sembrava comandata dalla mente, così densa eppure così liquida.
"E ora... attacchiamo. Arctica..."
"...Icecrown..."
"...Surf!"
Un' enorme onda d' acqua fuoriuscì dal terreno, mescolandosi alla Cascata di protezione, mentre Swampert usava un Terremoto che colpiva i nemici e allo stesso dempo donava più potenza al Surf.
Molti nemici furono messi al tappeto dall' acqua, dove altri invece annegarono.
I due dragoni, dall' altro, colpivano nel frattempo i nemici in massa sparando fiamme.
Tutti gli altri facevano attaccare i loro Pokémon. Tyranitar rallentava l' avanzata dei nemici mandandone a terra uno alla volta, data la sua lentezza.
La furia dei Pokémon leggendari si scatenò: Iniziarono a scagliare attacchi in massa, con forza crescente. La trincea non sarebbe durata a lungo. Eppure DOVEVA. Ma all' improvviso...


To Be Continued.
Loggato

T0p0 G1G10 1337
Builder d'Élite
Élite Trainer
*
Offline Offline

Posts: 1962


ma cosa mi dici mmaai??


Guarda Profilo
« Risposta #35 il: Maggio 12, 2007, 21:13:19 »

Bekins guardava raggiante i suoi compagni tenere a bada i numerosissimi nemici...ma il vantaggio non sarebbe durato a lungo, erano troppi...troppi. Salamence era stremato e Umbreon91 lanciava pokeball da tutte le parti come impazzito..
Bekins lanciò elegantemente varie pokeballs da cui spuntarono Jolteon, Gengar, Suicune, Blissey e Metagross.
Jolteon correva con l'agilità di un ninja tra i nemici che al suo passaggio urlavano di dolore, Gengar appariva alle spalle dei pokemon nemici e li colpiva con forza e di sorpresa, Suicune era fermo con 10 nemici ghignanti intorno, ma non era per nulla turbato. Blissey si aggirava nel campo di battaglia e a nulla servivano i ripetuti attacchi dei Kyogre, ella portava pace e gioia e speranza in ognidove, al suo passaggio i fiori sbocciavano e i pokemon si riempivano di coraggio, eppure i nemici erano troppi e anche Blissey non era molto speranzosa, sebbene nulla le potesse togliere il sorriso dalla bocca. Metagross aveva distrutto parecchi pokemons avversari in pochi colpi, ma non era abbastanza veloce da provocare danni considerevoli contro i troppi nemici.
Salamence sparava fuoco e perfino elettricità con tutta la sua forza, ma non bastava. I pokemons di Umbreon non reggevano, alcuni erano stati messi ko, jolteon correva rapido ma un enorme Groudon lo aspettava dietro un'enorme albero. Jolteon frenò terrorizzato, mentre Groudon sghignazzava e ruggiva.
Gengar apparve dietro un Alakazam sfinito per distruggerlo completamente, ma l'intelligente e rapido pokemon si teletrasportò alle spalle di Gengar che rimase con lo sguardo fisso conscio della sua imminente fine. Suicune era bombardato da tutte le parti e non si sa quanto sarebbe riuscito a resistere.
Un malefico Dugtrio si presento di fronte a Metagross, circondato di corpi di pokemon esausti e Metagross dopo aver eliminato cotanti avversari per la prima volta provò il terrore...
Ma ad un certo punto accadde qualcosa che nessuno si sarebbe aspettato e la speranza si riaccese nei cuori di tutti...
Loggato
Aquila 1
New Entry
*
Offline Offline

Sesso: Maschile
Posts: 17


Sono negato con i segreti


Guarda Profilo
« Risposta #36 il: Maggio 12, 2007, 21:22:51 »

Una figura verdognola si stagliò nel cielo, una figura che ormai Umbreon e Sven conoscevano bene:
era Aquila 1 in groppa a Flosh, il suo flygon.
“Ce la possiamo ancora fare, ma avremo bisogno dell’ausilio si tutti, e bisogna fare in fretta, quei tre non resisteranno ancora a lungo, d’altronde io li ho messi in questo pasticcio e io li devo aiutare” disse Aquila 1 a Flosh.
“Metal, Ala, fuori!” gridò lo stesso lanciando due pokéball prese dal suo ampio mantello, dalle quali uscirono un lucente Skarmory ed un maestoso Pidgeot che si misero al seguito del flygon.
“Umbreon, mi pare ti chiami così no?, e tu, tizio salite forza, vi condurrò al centro della battaglia!”
Umbreon e Sven, un po’ indispettito, saltarono su e si diressero verso la battaglia ad aiutare Seymour e gli altri.
“Umbreon, tu prendi il controllo di Metal, e tu…”
“SVEN”Rispose infuriato lui
“Si, Sven, tu prendi il controllo di Ala!”Intimò Aquila 1, gli altri due constatarono che al momento non avessero strategie migliori e eseguirono.
“Metal, alacciaio!”
“Ala, aereoassalto!”
“Flosh, gigassorbimento, e, quando sono tutti distratti, terremoto”
Le ali di Metal si illuminarono e, chiunque stesse li avrebbe avuto l’impressione di vederle più grandi e affilate di prima, Ala invece salì in alto e iniziò a muoversi così velocemente da non essere individuabile, infine Flosh si butto sui nemici a mo’ di dissennatore preparandosi a colpire il terreno con la sua possente coda.
Molti pokémon furono abbattuti da Metal e Ala e qualche allenatore si accasciò a terra, con qualche lesione e qualche lacerazione, altri caddero a terra come disidratati al passaggio di Flosh, e altri ancora caddero in delle crepe formatesi nel terreno in seguito al possente colpo che doveva formare l’attacco terremoto.
Gli unborn subirono in tutto ciò un centinaio di perdite tra reclute e pokémon, ma tutto ciò non sembrò minimamente sconvolgere la massa che si ricompattava pronta a ricominciare quella battaglia che sembrava destinata a durare a lungo.
                                                                    [TO BE CONTINUED]
Loggato


Mr.Pkmn
Minimizza i rischi
Amministratore
Élite Trainer
*
Offline Offline

Sesso: Maschile
Posts: 13918


Liek a boss

vai@quel.paese
Guarda Profilo WWW
« Risposta #37 il: Maggio 12, 2007, 22:07:57 »

Intanto Mr.Pkmn, che era tornato a Sinnoh per alcune ricerche, aveva ricevuto la notizia dalla tv locale e subito corse in laboratorio.
"Professore, professore! I miei amici sono in pericolo! Mi serve una Master Ball per catturare quel pokemon!"
"Può essere pericoloso! Tu sai quanta potenza può sprigionare?"
"Si lo so, ma è l'unico modo. Con la Master Ball ci vorrà solo un tiro!"
"Va bene. Tieni, ma fai attenzione!"
Mr.Pkmn sapeva del rischio che stava correndo. Decise di andare al Mt.Coronet dopo aver usato un X Sp.Def su Straraptor in modo che potesse reggere le gelide temperature del picco del monte. Dopo aver percorso i tortuosi cunicoli delle caverne dell'Mt.Coronet, riuscì ad arrivare al picco più alto: la Spear Pillar! E' qui dove Mr.Pkmn sconfisse i membri del Team Galactic, liberando il pokemon leggendario Dialga. Ma non era qui per lui. Infatti mirava a qualcosa più in alto. Si mise nella piattaforma davanti alle scale del tempio e suonò un flauto blu che sembrava una conchiglia. Incredibile! Davanti alle scale del tempio comparsero un'altra serie di scale luminose, che portarono Mr.Pkmn nella Hall of Origin. Perplesso, si avvicinò quando vide un enorme pokemon, con una specie di ruota gialla nel corpo. Era Arceus, il dio dei pokemon. E Mr.Pkmn lo aveva lì di fronte.
"Vai Gardevoir! Usa Tuononda!"
Gardevoir lanciò un raggio elettrico che paralizzò Arceus, ma non gli fece gravi danni perchè usò Rinfrescata. Mr.Pkmn chiese allora di usare un potente attacco Psichico, che neanche questo ebbe molto effetto, perchè Arceus usò Ripresa.
"Qui ci vuole un colpo forte. Vai Straraptor! CLOSE COMBAT A TUTTA FORZA"
L'uccello cominciò ad avvicinarsi ad Arceus, il quale stava caricando un Iper Raggio. Purtroppo colpì di poco Straraptor che cadde a terra esausto.
"Straraptor hai fatto del tuo meglio! Torna! E' il momento! VAI MASTER BALL!"
Mr.Pkmn lanciò la sfera viola contro il pokemon che si stava ricaricando dopo l'Iper Raggio. Destra. Sinistra. Destra. Fermo. Mr.Pkmn aveva catturato il dio dei pokemon! Ma il suo scopo era diverso, non voleva conquistare il mondo o cose simili. Doveva salvarlo dalla furia distruttiva degli Unborn con i suoi falsi leggendari. Tornato al centro pokemon, curò Straraptor e Gardevoir e di corsa volò dai suoi amici che...

To be continued

________________________________________________________________________________

Scusate se ho fatto lo sborone, ma era l'unico modo secondo me per far fuori tutti quelli dell'unborn Looksi
Loggato

Comunque per te è meglio (parlo di dppt) prendere un pkmn che in teoria "ricarica la squadra , favorisce lo sweep con paralisi , portano via un pokemon avversario" oppure sweeper random con un po di sinergia con gli altri sweepers e stealthrocks di supporto che "fa fuori quello che gli capita e quello che non puo far fuori lo fa un compagno"?

phantom
Napoleno furbo
Orpo Team
Élite Trainer
*
Offline Offline

Sesso: Maschile
Posts: 5606


più ghost che dark

Umbreon91@hotmail.it
Guarda Profilo WWW
« Risposta #38 il: Maggio 13, 2007, 01:03:24 »

In seguito a molteplici attacchi, solo il Salamence di Umbreon era rimasto in campo, e doveva fronteggiare circa un centinaio di avversari. Atterrò.
Umbreon lo guardò, e capì cosa avrebbe fatto a momenti. Svelto, salì in groppa del bestione. Salamence alzò una potente zampa, più grande di una persona. Resto in quella posizione per una decina di secondi, il tempo sembrava si fosse bloccato, i nemici stavano a guardare. Con una potenza inaudita, il Salamence sbattè la zampa a terra, provocando un Terremoto di enormi proprorzioni che causò danni a tutto. Alberi sradicati, paesaggio del tutto sconvolto. Alcuni nemici erano ancora in piedi. Salamence, aveva perso tutte le forze con quell'attacco. Non sapeva più cosa fare: avevano perso la battaglia.
Imprecando, stava per annunciare la resa.
<<VAI, ARCEUS!>>. Il dio dei Pokémon scese in campo. Tutti i Pokémon scapparono spaventati, un paio di membri Unborn si accasciarono a terra. Molti fuccirono coi propri Pokémon: Arceus non trovò nessuno che volesse fronteggiarlo.
Mr.Pkmn lo guardò, capendo di aver fatto un'impresa eroica, poi guardò la Master Ball. Realizzò che non poteva possedere un Pokémon così forte. Lo liberò, a malincuore.
Arceus non scappò, intuì che il ragazzo aveva fatto un'azione degna di coraggio, sapeva di essere il più forte tra i Pokémon. Decise di seguire il gruppo, da Pokémon non ostile, ma libero e indipendente.


Era caduto su uno Snorlax addormentato. Notò una grossa base lì vicino. Centinaia di Pokémon erano addormentati, nella vallata di quel canyon. Il tizio credette di essere nel paese della cuccagna, utilizzò 6 Pokéball e catturò 6 Pokémon diversi, credendo che fossero fortissimi; questi non opposero resistenza e si fecero catturare tutti. Il tizio si addentrò nella base.

To be continued.
Loggato
Abry
Uber
Orpo Team
Élite Trainer
*
Offline Offline

Sesso: Maschile
Posts: 4463


It's a Water Gun, but I call it HYDRO CANNON


Guarda Profilo WWW Email
« Risposta #39 il: Maggio 14, 2007, 16:33:18 »

Il gruppo, esausto fisicamente ma non mentalmente, pensò quasi contemporaneamente: "Ma Abry e Poli dove sono andati a finire?" Ebbene, i due sbucarono da due parti opposte, entrambi con un sorrisone sulle labbra. Umbreon chiese loro perchè non li avessero aiutati, benchè sapesse che non avrebbero potuto fare quasi nulla. Ad ogni modo due si scusarono, e raccontarono ciò che nel frattempo avevano fatto: Abry aveva catturato Croagunk e uno dei suoi Pokèmon preferiti, il Pokèmon palindromo, Girafarig! Ora la sua squadra era quasi completa, oltre al veccio Dodrio c'erano il giovane Chinchou, Sudowoodo, Croagunk e Girafarig. Poli invece, oltre al suo Ampharos, al suo Heracross, al nuovo Dorapion e naturalmente al suo Politoed aveva catturato anche un Surskit e il pokèmon senza debolezze: Sableye.
Riuniti con il gruppo entrarono tutti nella caverna e...
Loggato

Troll face
cazzo quadro
Builder d'Élite
Élite Trainer
*
Offline Offline

Sesso: Maschile
Posts: 7376


Problem, officer?


Guarda Profilo
« Risposta #40 il: Maggio 14, 2007, 17:28:17 »

"...E con questo ti salutiamo. Rimarrai per sempre nei nostri cuori. Addio."
Una lacrima scese sul viso di Lunaedge e cadde sulle labbra di Mati. Era una lacrima di disperazione, ma soprattutto di rabbia. Di odio. Di desiderio di vendetta.
Malva passò un mazzo di fiori al suo capo. Lunaedge lo appoggiò sul corpo della defunta.
Le altre reclute siedevano a semicerchio, in silenzio. Alcune chiudevano gli occhi, altre cercavano di limitare lo sconforto.
Dopo la cerimonia il corpo fu sepolto, vicino alla base, sotto a un castagno. Fu appeso un piccolo cartello commemorativo di legno.

***

I giorni seguenti trascorsero in tranquillità. A risentire di più della perdita era il povero Forretress, consapevole di aver involontariamente colpito a morte la sua cara, dolce padrona. Trascorreva intere giornate in riva ad un laghetto, specchiandosi sull'acqua, perdendo lacrime. Niente pareva poterlo consolare.

Snorlax e Raikou, ritrovatisi senza padrone, furono curati e nutriti. Dimenticarono Maledizione e Calmamente. Quando si ripresero completamente vennero rilasciati.

"Capo, che pensi di fare?"
"Non lo so, e non lo voglio sapere. Qui nessuno ha voglia di far nulla. Verranno giorni migliori per agire."

To be continued.
« Ultima modifica: Maggio 21, 2007, 15:03:12 da Carlito » Loggato

Seymour
Builder d'Élite
Élite Trainer
*
Offline Offline

Sesso: Maschile
Posts: 1686


8)


Guarda Profilo Email
« Risposta #41 il: Agosto 11, 2007, 17:16:50 »

Esprimo un' opinione. La fic è morta. La trama si è totalmente incasinata (Colpa mia, mi dispiace.). Io direi di ricominciarla SENZA leggendari. Ognuno scelga un pkmn con cui iniziare, magari non troppo forte, a livello evolutivo di base, e poi si vedrà altri pkmn da catturare. Può uscirne qualcosa di stupendo e geniale, secondo me. Ditemi se volete...
Loggato

phantom
Napoleno furbo
Orpo Team
Élite Trainer
*
Offline Offline

Sesso: Maschile
Posts: 5606


più ghost che dark

Umbreon91@hotmail.it
Guarda Profilo WWW
« Risposta #42 il: Agosto 11, 2007, 19:17:15 »

Era quella la mia idea.
Loggato
Troll face
cazzo quadro
Builder d'Élite
Élite Trainer
*
Offline Offline

Sesso: Maschile
Posts: 7376


Problem, officer?


Guarda Profilo
« Risposta #43 il: Maggio 14, 2009, 20:55:03 »

no, però questa me la ricordavo carina °° ora la rileggo, ma qualcosa si può fare. intanto unlocko
Loggato

Pagine: 1 2 [3]  Tutte   Vai Su
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2008, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
| Sitemap

Creative Commons License
Pokéstudio © Copyright 2003-2015 è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Arctic Bay è un forum dedicato ai Pokémon senza alcun fine di lucro.
LO-FI Version
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido! Dilber MC Theme by HarzeM
Pagina creata in 0.026 secondi con 22 queries.

Google ha visitato per ultimo questa pagina Novembre 03, 2017, 16:53:50
Login